Il primo programma in C: Hello world

Ora che siamo pronti cominciamo a scrivere il nostro programma!

Scriviamo il codice

Apriamo il nostro IDE e creiamo un nuovo file. Al suo interno scriviamo le seguenti righe:

#include <stdio.h>
int main(){
    // Questo è un commento
    printf("Ciao!");
    return 0;
}

Compiliamo ed eseguiamo. L’output del programma è il seguente:

Ciao!

Cosa è successo?

Scopriamo insieme come mai queste 6 righe hanno stampato “Ciao!”:

  • #include <stdio.h> dice al compilatore di includere nella compilazione stdio.h, un file che ci permette di gestire standard input (tastiera) e standard output (schermo).
  • int main(){ } contiene la parte del programma che verrà eseguita. All’interno delle parentesi graffe inseriamo il nostro codice.
  • // Questo è un commento è un commento. Il compilatore non considera questa riga e prosegue. I commenti si utilizzano per descrivere il funzionamento del programma o impedire l’esecuzione di una riga senza eliminarla. Un commento comincia con //.
  • printf(“Ciao!”); ci permette di stampare su schermo la parola Ciao!. Posso cambiare ciao con qualsiasi altra frase per ottenere un output diverso. Per esempio printf(“Ciao sono Nicola”) stamperà Ciao sono Nicola. printf è un’istruzione contenuta in stdio.h e in C le istruzioni devono terminare con il punto e virgola.
  • return 0; termina l’esecuzione del nostro programma, per questo sarà sempre l’ultima istruzione da inserire. La terminazione di un programma con valori negativi generalmente indica un errore, noi ritorniamo zero perché non si sono verificati errori. Anche return è un’istruzione e quindi termina con ;.
© Nicola Bovolato 2020